I 7 CHAKRA


Se vuoi scoprire i segreti dell’universo, devi pensare in termini di energia, frequenza e vibrazioni.

(Nikola Tesla)

 


E' noto che il nostro apparato sensoriale non è in grado di percepire che una piccolissima parte di ciò che esiste intorno e dentro noi.

Spesso ciò che non siamo in grado di vedere o sentire viene considerato frutto di immaginazione, suggestione o fantasia.

In realtà, gli antichi testi che hanno codificato e tramandato la scienza dello YOGA, descrivono in modo minuzioso e particolareggiato una parte essenziale dell'essere umano;  il Corpo Sottile, una dimensione energetica dotata di importanti canali (le NADI) attraverso i quali viene veicolato il PRANA ( l'energia vitale che tutto sostiene e rende vitale).  

Le NADI costituiscono una rete fittissima di vie di transito dell'energia vitale ma tre di queste sono particolarmente preziose:

SUSHUMNA, il canale centrale , IDA E PINGALA

SUSHUMNA rappresenta l'albero della vita , il collegamento fra la TERRA e il CIELO. La sua energia tende verso l'alto . IDA e PINGALA si intrecciano intorno a lei creando sei punti d'incontro dove troviamo situati i CHAKRA, vortici energetici che mettono in moto e consentono la relazione fra mondo interiore e mondo esterno. 

Potremmo paragonare l'apparato dei CHAKRA ad un complesso sistema di antenne che emette e riceve frequenze vibratorie di differenti intensità .

Ogni CHAKRA è associato a uno dei 5 ELEMENTI ( terra , acqua, aria, fuoco, etere), tutta la materia si plasma grazie a una miriade di combinazioni fra i 5 Elementi. 

L'importanza dei CHAKRA sta proprio nell'essere in grado di  captare vibrazioni sempre più evolute e sottili così da dar luogo alla creazione di materia sempre più nobile.  

Rendere funzionale e funzionante il nostro sistema di ricezione significa essere  "in rete",  in una rete di pensieri vibranti che, attraverso l'Elemento ETERE, quello più rarefatto e impalpabile, ci mette in comunicazione con vibrazioni provenienti dall'intero Universo. 

I CHAKRA pertanto richiedono di essere armonizzati e resi attivi ma soprattutto occorre dare loro la possibilità di lavorare in sinergia evitando di sovraccaricarne alcuni a scapito di altri. 

Per questo, è particolarmente indicata la pratica di YOGA, ricca di strumenti capaci di entrare in modo eccellente in risonanza con ogni elemento dell'Apparato

Energetico . 

Accedere al mondo dei CHAKRA significa varcare una porta, fare ingresso in una dimensione energetica fatta di colori, suoni, elementi divini, figure simboliche ma anche conoscere il proprio corpo in maniera più completa, integrando i vari stati dell'essere.