RIGENERA E RESPIRA 

Sperimenteremo l'efficacia delle tecniche di PRANAYAMA 

per.........

prevenire patologie cardiache e respiratorie, 

potenziare la memoria,

attivare processi di smaltimento tossine,

stimolare la circolazione sanguigna e linfatica,

potenziare l'apparato respiratorio,

ridurre lo stress,

acquisire una visione ottimistica della vita,

elevare in modo significativo le proprie frequenze vibratorie e pertanto non essere aggredibili da virus e batteri .

 

QUALCHE INFO SUL PRANAYAMA

Vedere  il respiro semplicemente come un atto meccanico indispensabile per vivere è certamente molto riduttivo. La respirazione, se trasformata in una azione consapevole, può diventare un fondamentale strumento di conoscenza di sè e del proprio corpo e in tal modo aiutare a individuare in modo estremamente precoce eventuali disarmonie corporee e psicologiche. 

 

Le tecniche respiratorie descritte in numerosi testi della tradizione yogica modulano sapientemente INSPIRO, ESPIRO, pause a polmoni pieni e pause a polmoni vuoti in modo da rendere pienamente consapevole il soggetto dell'energia sprigionata dall'azione e al tempo stesso di immettere nell'organismo grandi quantità di ossigeno. La disintossicazione operata dal PRANAYAMA avviene invece grazie alla possibilità di eliminare quantità di anidride carbonica fino a 6 volte superiore rispetto a una normale respirazione. Studi recenti hanno inoltre confermato lo stretto legame fra respiro e attività mentale avvalorando in tal modo l'azione pacificante e antistress del PRANAYAMA. 

 

Ma ciò che rende il PRANAYAMA un atto magico e trasformante è appunto determinato dal fatto che tali tecniche, ad un livello più sottile,  consentono l'acquisizione di quantità elevate di PRANA. .

Per citare Swami Shivananda "il PRANA è la somma di tutte le energie contenute nell'universo , è l'energia indifferenziata che pervade e anima tutto il creato e che si manifesta in ogni luogo ed in ogni momento in forme sempre differenti.".   

Pare evidente pertanto che nutrire il corpo fisico, ma anche e soprattutto i corpi sottili, di PRANA tramite le tecniche di PRANAYAMA, eleva le frequenze vibratorie garantendo, fra le altre cose, una sicura protezione nei confronti di ogni tipo di malattia. 


QUALCHE INFO SULLE FREQUENZE VIBRATORIE

RIFE: CURARE CON LE FREQUENZE

 

Secondo il dr Royal R. Rife, ogni malattia ha una frequenza: certe frequenze possono prevenire lo sviluppo di una malattia, mentre altre invece la distruggono. Secondo il dr Royal R. Rife, ogni malattia ha una frequenza. Egli trovò che certe frequenze possono prevenire lo sviluppo di una malattia, mentre altre invece la distruggono. Sostanze di piu’ alta frequenza distruggono le malattie di una bassa frequenza.

L’inventore Nikola Tesla (1856 – 1943), un pioniere per la tecnologia elettrica, disse che se si potessero eliminare certe frequenze esterne che interferiscono con i nostri corpi, avremmo maggiore resistenza verso la malattia.

Ogni olio essenziale, per esempio, ha una frequenza, cosi come ogni organo e parte del nostro corpo. La frequenza di un olio essenziale, attrarrà una frequenza simile nel corpo. Frequenze basse diventano una spugna per l’energia negativa. La frequenza è cio’ che resta nel corpo, per mantenere gli effetti dell’olio, a lungo tempo.

Le basse frequenze operano dei cambiamenti fisici nel corpo. Le frequenze medie operano cambiamenti emozionali. Alte frequenze, nel corpo operano cambiamenti spirituali.

Un altro medico e scienziato, la cui ricerca è stata sepolta per un certo tempo ma che per fortuna è riuscita a ritornare in superficie grazie al lavoro di operosi sostenitori è il dr Royal Raymond Rife, che sviluppo’ un generatore di frequenze a fine anni ’20.

Rife trattò con successo 1.000 pazienti a cui fu diagnosticato un cancro incurabile negli anni ’30. Gli vennero conferiti 14 premi ed un dottorato ad honorem. Dopo che alcun case farmaceutiche non riuscirono a comprare la sua ricerca ed attrezzatura, il suo ufficio venne messo a soqquadro, la sua ricerca e documentazioni vennero rubate e la macchina che guarì tutti i 1000 pazienti malati di cancro “incurabile”, venne distrutta.

 

Nel 1934, prima che avvenisse la distruzione, la University of Southern California nominò un comitato speciale di ricerca medica, il Special Medical Research Committee, per portare pazienti malati di cancro terminale dal Pasadena County Hospital al laboratorio e clinica di Rife a San Diego, per terapia. Il team includeva medici e patologi che erano incaricati di esaminare i pazienti per 90 giorni, se fossero stati ancora in vita.

 

Dopo 90 giorni di trattamento, il Comitato concluse che l’86.5% dei pazienti era stato completamente curato.

 

Fu cosi trovata una modalità di trattamento ed anche il restante 13.5% dei pazienti risposte positivamente nelle successive 4 settimane. Quindi il tasso di guarigione totale con l’uso della tecnologia Rife, raggiunse il 100% ( http://www.rife.org ).

 

Cio’ che Rife aveva sviluppato, fu una cura efficace al 100% per molte forme di cancro. Dunque perchè non ne sappiamo niente e perchè esistono così tante fondazioni di ricerca per il cancro?

 

“In tutte le culture ed in ogni tradizione medica prima della nostra, la guarigione era accompagnata dal muovere energia”cosi disse Albert Szent-Gyorgyi, Nobel per la Medicina (1937) .

Cio’ che Rife dimostrò è che ogni disturbo salutistico ha una frequenza, che per contro risponde (va in risonanza) ad una specifica frequenza, ottimale per la sua guarigione-dissoluzione nel corpo.

 

Le persone che mantengono la loro frequenza ottimale, almeno del loro sistema immunitario, potranno prevenire lo sviluppo di sintomi e malattie Ovviamente va considerato che la maggior parte di noi, vive quotidianamente molto stress e difficoltà emotive, che abbassano la frequenza del corpo.

 

Tuttavia dovremmo regolarmente alzare la frequenza del corpo, con le giuste sostanze, compatibili a livello cellulare/energetico con il nostro essere, piuttosto che aspettare che scenda la frequenza del corpo ad un livello cosi basso, da diventare un ospitante gradevole per invasori microscopici…

Fonte

https://www.nogeoingegneria.com/altro-mondo-ce/rife-curare-con-le-frequenze/

 

 


LE FREQUENZE VIBRATORIE

Ogni essere umano vibra ad una frequenza diversa in base al proprio stato emotivo ed al livello evolutivo della coscienza, i grandi santi e gli insegnanti spirituali vibrano dai 500 Hz in su, le persone con problemi mentali, vibrano ad una frequenza inferiori a 50 Hz, pensate che le persone con tendenze al suicidio vibrano ai limiti di 20 Hz quindi scarichi, senza alcuna energia vitale. Secondo Stephen Hawkins, attualmente tutta l'umanità vibra su una media di 200 Hz e dice che in tempi precedenti la frequenza era più bassa, nel Medioevo era solo 110, secondo la scala, l'umanità si evolve e salta soprattutto nei momenti di crisi o quando appaiono avatar come Gesù Cristo o Buddha o Gandhi, che trasmettono saggezza al mondo; grandi scienziati e filosofi vibrano tra i 300 punti che è dove le emozioni e la creatività si risvegliano. Siamo Energia non dimentichiamolo, pensate che noi ci carichiamo a livello fisico con il cibo (è la nostra fonte di energia principale), ma lo spirito con cosa lo carichiamo?

Yin-Yang ( Tao 道 ).

Da "La verita' ci rende liberi"