CHAKRA E CORPI SOTTILI 


Se vuoi scoprire i segreti dell’universo, devi pensare in termini di energia, frequenza e vibrazioni.

 

(Nikola Tesla)


I CHAKRA NELLE CARD DELLE 108 VIE DELLO YOGA


E' noto che il nostro apparato sensoriale non è in grado di percepire  che una piccolissima parte di ciò che esiste intorno e dentro di noi.

 

Spesso ciò che non siamo in grado di vedere o sentire, toccare o gustare, viene considerato frutto di immaginazione, suggestione o fantasia.

 

Antichi testi, soprattutto appartenenti alla tradizione tantrica,  hanno codificato, e tramandato la scienza dello YOGA, descrivendo in modo minuzioso e particolareggiato una parte essenziale dell'essere umano; i CORPI SOTTILI, una dimensione energetica attraversata da una miriade di importanti canali (le NADI) attraverso i quali viene veicolato il PRANA, l'energia  che tutto sostiene e rende vitale. 

Le NADI costituiscono una rete fittissima di vie di transito dell'energia,  ma tre di queste sono particolarmente preziose.

 

 

SUSHUMNA, il canale centrale , IDA E PINGALA, le due NADI apportatrici di energia lunare e solare (femminile e maschile). 

SUSHUMNA rappresenta l'albero della vita , il collegamento fra la TERRA e il CIELO. 

IDA e PINGALA si intrecciano intorno ad essa incontrandosi in prossimità di energie spiraliformi, i  CHAKRA, flussi in pulsazione continua che , come veri e propri apparati di ricezione e trasmissione di frequenze,  consentono la relazione fra mondo interiore e mondo esterno. 


Ogni CHAKRA esprime la vibrazione  dei 5 ELEMENTI ( terra , acqua, aria, fuoco, etere), di SUONI particolari e specifici, entra in frequenza con COLORI, SIMBOLI, DIVINITA', ORGANI E APPARATI CORPOREI. 

Rendere funzionale e funzionante il nostro sistema di ricezione significa essere  "in rete",  in una rete di pensieri vibranti, all'interno di un campo quantico evolutivo e vitale.  

                           Se vuoi saperne di più, clicca sulle card dei CHAKRA